Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. 

Residui alimentari, da UE spinta alla donazione

Per ridurre le eccedenze alimentari destinate al trattamento in qualità di rifiuti e al collocamento in discarica la UE, nel piano di azione dell'economia circolare, mira ad agevolare la donazione degli alimenti.

La Commissione Europea, con comunicazione 25 Ottobre 2017, ha pubblicato gli orientamenti dell'UE rispetto alle donazioni alimentari. La ridistribuzione alimentare è il processo attraversi il quale le eccedenze alimentari vengono recuperate, raccolte e fornite a persone in stato di bisogno. I rifiuti alimentari (88 milioni di tonnellate annue nell'UE) esercitano una pressione indebita sulle risorse naturali e sull'ambiente, motivo per cui la UE spinge la limitazione di produzione di eccedenze alimentare, e laddove si creino ad una migliore destinazione possibile.

Si ricorda che in Italia vige la legge 166/2016 relativa alle eccedenze alimentari e contro la lotta agli sprechi, ossia quell'insieme di prodotti scartati dalla catena agroalimentare ancora consumabili, pertanto destinabili al consumo e che sarebbero destinati a essere smaltiti come rifiuti.