Questo sito utilizza i cookie tecnici per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. 

Il riciclo della carta

18195052 1890465854562459 5608932239951392843 n

Earth day

18057722 844221189051301 1670406711580618954 n

Pillole sul riciclo: ACCIAIO

17862406 1877771382498573 119716971464006519 n

In Svezia nasce il primo centro commerciale del riuso e riciclo

E’ stato inaugurato ReTuna Återbruksgalleria il primo centro commerciale esclusivamente dedicato alla merce di seconda mano e all’upcycling

Se l’economia circolare dovesse sposarsi con la passione per lo shopping, il luogo dove farlo sarebbe sicuramente la ReTuna Återbrucksgalleria , il primo centro commerciale del riuso e riciclo. Il complesso nasce nella città Eskilstuna, in Svezia, come una sorta di centro polivalente. Riunisce quindici negozi differenti specializzati nella vendita di beni recuperati e, in caso, riparati o ristrutturati: dai mobili ai vestiti, dalle biciclette ai computer e apparecchiature audio, fino ai materiali da costruzione e le attrezzature da giardino.

L’impianto ricorda molto da vicino l’outlet di elettrodomestici rigenerati nato in Italia. In questo caso però l’idea centrale, ovvero che un oggetto debba potere divenire un rifiuto il più tardi possibile, è ampliata al massimo, perseguendo quello stesso obiettivo al centro nuova proposta di legge svedese sul riuso.

Il centro ha un proprio impianto di riciclo dove gli acquirenti possono lasciare gli oggetti di cui si vogliono disfare. Un team ha il compito di selezionarli, riparali, pulirli e re-immetterli in vendita. Al suo interno ospita anche una caffetteria specializzata in alimenti biologici locali e uno spazio educativo che offre un corso annuale in “Progettazione, Riciclo e Riuso”, brevi sessioni sulle riparazioni fa-da-te e tour a richiesta per i visitatori interessati a capire come funzioni il progetto.

Questo non è un centro commerciale normale. Qui si può sperimentare lo shopping in un modo completamente nuovo, in modo ‘climate-friendly’- si legge sul sito del mega store – ReTuna Återbrucksgalleria è il primo centro commerciale in Svezia, e forse al mondo, che sfrutta gli oggetti che hanno bisogno di una nuova casa”.

Il centro è gestito dal comune, ma i negozi sono in mano a imprese private e sociali, in modo da dare spazio alle start-up e agli artigiani locali. Gran parte del merito del successo che sta raccogliendo questo progetto, va dato però ai residenti di Eskilstuna che hanno dimostrato fin da subito di essere completamente a loro agio con l’idea di acquistare prodotti di seconda mano.

Le difficoltà, ha ammesso il direttore generale, non mancano dal momento che alcuni dei negozi stanno ancora faticando a creare veri e propri profitti. Una sfida normale, però, se si considera che nessun altro ha finora tentato un modello di business simile su tale scala.

Fonte: Rinnovabili.it

La RICI-collezione di ACEA Pinerolese finisce in festa (del riciclo)

RICI-COLLEZIONE è l'iniziativa che è stata promossa da Acea Pinerolese, in collaborazione con Novacoop e Centro Commerciale "Le Due Valli" di Pinerolo, finalizzata a sensibilizzare ad una corretta raccolta differenziata, in particolare degli imballaggi in plastica e metalli.

Achab Group ha ideato il formato e la grafica del RICI-CALENDARIO, formato da 4 RICI-CARD assemblabili, ciascuna delle quali è stata distribuita per una settimana, dal 1° al 29 marzo 2017 alle casse dell'Ipercoop di Pinerolo. Il particolare formato, in cui 4 card sagomate vengono assemblate per creare un solido in tre dimensioni, da un lato permette di veicolare le informazioni in un modo innovativo e pratico, dall'altro ben si presta a diventare "collezione" di più elementi, ciascuno dei quali è indispensabile per comporre l'oggetto.

Sabato 1° aprile presso il Centro Commerciale "Le Due Valli" di Pinerolo, a partire dalle 15.00 si è svolta la Festa del Riciclo, durante la quale tutti i cittadini serviti da ACEA che hanno portato con sé le 4 RICI-CARD, hanno ricevuto in omaggio l'utile contenitore per la raccolta differenziata. La festa, allegra e partecipata, ha visto tra l'altro l'animazione a cura di Francesco Giorda, artista del  Teatro della Caduta.

Fonte: achabgroup