Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. 

Il RiRi Box a Poggio Mirteto e Magliano

Più di duecento bambini hanno preso d’assalto il RiRiBox nelle prime due tappe reatine a Poggio Mirteto e a Magliano Sabina dopo la presentazione avvenuta il 24 ottobre nel capoluogo.

La struttura itinerante realizzata da Acea Pinerolese e sviluppata in collaborazione con l’Amministrazione provinciale di Rieti e Ancitel per educare famiglie, classi, bambini e adulti a produrre meno rifiuti e a differenziarli per trasformarli in risorse attraverso giochi a tema multisensoriali, realizzati con tecnologie innovative è approdato infatti il 13 novembre a Poggio Mirteto e il 17 a Magliano Sabina.

Nelle due cittadine della Bassa Sabina il RiRibox ha fatto divertire per l’intera mattinata e, per le classi del tempo pieno, anche nel primo pomeriggio decine di alunni delle classi Terze, Quarte e Quinte delle rispettive scuole Primarie.

I ragazzi hanno seguito con attenzione le spiegazioni dei tutor e in un clima di allegria e spensieratezza hanno potuto constatare il loro grado di preparazione in merito alle metodologie e alle buone pratiche per una migliore raccolta differenziata e al contempo hanno appreso nozioni e curiosità in tema di riciclo.

Tutto ciò è stato possibile grazie al coinvolgente percorso ideato alla scoperta del ciclo dei rifiuti realizzato attraverso giochi interattivi e multimediali su pareti attrezzate, un viaggio virtuale nel mondo del riciclo, un punto informativo per rispondere alle domande e uno spazio per comunicare con immagini e testi.

Il tour del RiRibox proseguirà anche a dicembre e gennaio andando a visitare dei Comuni del Montepiano reatino in modo da concludere il suo viaggio nella provincia di Rieti a marzo dopo aver toccato tutte le zone del territorio, dalla Valle del Turano al Cicolano, dall’Alta Valle del Velino all’Alta Sabina.

Nella foto un momento della spiegazione del funzionamento del RiriBox agli alunni della scuola primaria di Magliano Sabina da parte del responsabile del progetto per Rieti, l’ingegner Daniele Leone, e il vicesindaco di Magliano e vicepresidente della Provincia di Rieti, Giulio Falcetta.

L’Asm organizza la raccolta giocattoli usati, al via la Settimana Europea per la riduzione rifiuti

Ha preso il via sabato 18 novembre, e si concluderà domenica 26, l’edizione 2017 della Settimana europea per la riduzione dei rifiuti, iniziativa volta a promuovere azioni di sensibilizzazione sulla riduzione dei rifiuti. Il tema centrale di questo anno è la prevenzione dei rifiuti, tanto semplice quanto importante.

Asm, insieme al gruppo di Volontariato Vincenziano, Caritas e Centro diocesano di Rieti, ha organizzato una raccolta di giocattoli usati da destinare ai bambini di famiglie meno abbienti, nei  punti  di raccolta nelle quattro Farmacie aziendali: Asm1, viale Matteucci n. 10, Asm2 Piazza Angelucci snc, Asm3 Santa Rufina e Asm4 Via Martiri delle Fosse Reatine (Quattro Strade) nel corso di questa settimana. L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Rieti, assessorato ai servizi sociali, ha la finalità di combinare in modo sinergico, il tema della tutela ambientale con quello della solidarietà, attraverso un’azione rivolta ai più piccoli.

“La settimana europea per la riduzione degli scarti è una iniziativafondamentale ed importante per promuovere una necessaria cultura del riuso e della riduzione dei rifiuti – ha commentato il presidente Ciacci – con questa iniziativa promossa assieme all’associazionismo locale che ringraziamo, vogliamo unire solidarietà e sostenibilità, promuovendo attenzione all’ecologia ma anche al diritto al gioco dei più piccoli”.

Altre iniziative, sul tema del riuso, sono state attivate dalle associazioni aderenti al progetto “ASM si fa Smart”. L’associazione “Terminillo una Montagna di Emozioni” e l’associazione “Fare Ambiente”, sono impegnate in una raccolta di pensili e oggetti utili per realizzare una biblioteca diffusa lungo i sentieri del monte Terminillo.

I ragazzi e volontari della “Loco Motiva” stanno raccogliendo, presso il loro centro, oggetti non più utilizzati, cui poter restituire una seconda vita durante il  “Jumble Sale”, un mercatino di Natale solidale del riciclo. Chiunque avesse oggetti che non utilizza più, li può consegnare presso la sede della “Loco Motiva” aperta lunedì e mercoledì, dalle ore 11 alle 13, dal lunedì al venerdì, dalle 15.30 alle 19.30. A livello europeo, sono state registrate 13410 azioni e anche Rieti ha dato il suo contributo.

Parte la raccolta differenziata a Chiesa Nuova e nella Piana Reatina

Da lunedì 27 novembre, inizierà il servizio di raccolta differenziata Porta a porta anche nella Piana Reatina  e nel quartiere Chiesa Nuova. Sono zone della città i cui residenti  attendevano l’avvio del nuovo sistema di raccolta. Per una settimana circa, la raccolta dei rifiuti procederà in maniera mista, ossia ancora con l’ausilio dei vecchi cassonetti che inizieranno ad essere rimossi dai primi giorni di dicembre, per permettere ai cittadini di abituarsi gradualmente alla novità. Come di consueto, Asm e Comune hanno organizzato delle assemblee pubbliche durante le quali si spiegherà dettagliatamente, il modo in cui effettuare la raccolta differenziata Porta a porta e dare ogni informazione utile per una corretta gestione della stessa parallelamente alla distribuzione gratuita dei kit.

Da dicembre dunque, anche la Piana Reatina e Chiesa Nuova saranno gradualmente liberate dai vecchi cassonetti stradali.

La prima assemblea è fissata per lunedì prossimo, 6 novembre alle ore 18,30 , presso il ristorante “Piccolo Mondo Antico”. La seconda, il giorno seguente, martedì 7 ( ore 18,30 ) nella parrocchia di Chiesa Nuova. La distribuzione dei kit avverrà nei locali della parrocchia di Chiesa Nuova a partire dal 13 novembre (e si concluderà il primo dicembre) nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9 alle 13 e il martedì e giovedì dalle 15 alle 18. Parallelamente, la distribuzione dei kit si terrà tutti i giorni presso il punto “Green Social Rieti” in piazza Cavour.
Il calendario di riferimento di raccolta dei rifiuti Porta a porta nella Piana Reatina e nel quartiere Chiesa Nuova, è quello della “Zona Velino” e il ritiro avverrà nel pomeriggio quindi i cittadini potranno esporre i contenitori delle diverse frazioni di rifiuti, lungo la strada pubblica in prossimità della propria abitazione o del condominio, entro le ore 12.

Di seguito, il calendario di raccolta “Zona Velino”.
Lunedì: Organico,
Martedì:  Plastica e Metallo,
Mercoledì:  Secco residuo,
Giovedì:  Vetro,
Venerdì : Organico
Sabato : Carta e Cartone

 

Fonte: Rietilife

Rapporto ISPRA 2017

Rifiuti urbani in crescita del 2%  nel 2016 rispetto al 2015, è quanto emerge da Rapporto ISPRA sui rifiuti urbani,  edizione 2017 presentato il 31 ottobre 2017 dall'isitituto superiore per la protezione e ricerca ambientale.

Nel 2016 la produzione nazionale di rifiuti urbani è stata pari a 30,1 milioni di tonnellate, in crescita del 2% rispetto al 2015 soprattutto per effetto della ripresa dei consumi e dell'aumento del Pil.Secondo il rapporto che l'Ispra elabora ogni anno ai sensi dell'articolo 189 del Dlgs 152/2006, l'umido è risultata tra le tipoogie più raccolte (41,2 % della raccolta differenziata, in crescita del 7,3% rispetto al 2015). Il vetro è cresciuto del 6% mentre i Raee, i rifiuti di apparecchiature elettroniche ed elettrontecniche scontano un +5,3%. Sono diminuite le discariche, nel 2016 se ne contano 15 in meno.

Per la prima volta nel 2016 i quantitativi di rifiuti urbani prodotti e raccolti in modo differenziato sono contabilizzati applicando la metodologia basata sui criteri previsti dal Dm 26 maggio 2016 recante le linee guida per il calcolo della percentuale di raccolta differenziata dei rifiuti urbani.

Maggiori informazioni su www.ispraambiente.gov.it

Fonte: Reteambiente

ISPRA: Rapporto rifiuti urbani 2017

Roma, 31 ottobre
Il Rapporto Rifiuti Urbani, giunto alla sua diciannovesima edizione, è frutto di una complessa attività di raccolta, analisi ed elaborazione di dati da parte del Centro Nazionale per il Ciclo dei Rifiuti dell’ISPRA, in attuazione di uno specifico compito istituzionale previsto dall’art. 189 del d.lgs. n. 152/2006. Attraverso un efficace e completo sistema conoscitivo sui rifiuti, si intende fornire un quadro di informazioni oggettivo, puntuale e sempre aggiornato di supporto al legislatore per orientare politiche e interventi adeguati, per monitorarne l’efficacia, introducendo, se necessario, eventuali misure correttive.

Il Rapporto Rifiuti Urbani - Edizione 2017 fornisce i dati, aggiornati all’anno 2016, sulla produzione, raccolta differenziata, gestione dei rifiuti urbani e dei rifiuti di imballaggio, compreso l’import/export, a livello nazionale, regionale e provinciale. Riporta, inoltre, le informazioni sul monitoraggio dell’ISPRA sui costi dei servizi di igiene urbana e sull’applicazione del sistema tariffario.

Infine, presenta una ricognizione dello stato di attuazione della pianificazione territoriale aggiornata all’anno 2017.

Programma

Fonte: ISPRA