Questo sito utilizza i cookie tecnici per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. 

Tariffe TARI, criterio medio-ordinario anche nel 2018

Proroga al 2018 delle modalità di commisurazione della Tari (tassa rifiuti) da parte dei Comuni sulla base del criterio medio ordinario, secondo quanto previsto dalla legge 27 dicembre 2017, n. 205/2017.

L'articolo 1, comma 38 della legge di bilancio 2018 (legge 205/2017) nel modificare l'articolo 1, comma 652, della legge 147/2013 ha prorogato al 2018 la possibilità per i Comuni di commisurare la Tari sulla base del criterio medio ordinario (ovvero in base alle quantità e qualità medie ordinarie di rifiuti prodotti per unità di superficie in relazione agli usi e alla tipologia di attività svolte) e non sull'effettiva quantità di rifiuti prodotti, il c.d. metodo normalizzato, la cui applicazione generale viene dunque rinviata al 2019.

Si ricorda che la stessa legge 27 dicembre 2017, n. 205, all'articolo 1, comma 37 ha prorogato a tutto il 2018 la sospensione dell'efficacia di leggi regionali o delibere di Enti locali che prevedono aumenti di tributi locali. Tale sospensione però non riguarda la Tari, nè il "contributo di sbarco" ex Dlgs 23/2011.

 

Fonte: Reteambiente

GRECCIO - Raccolta differenziata in grande crescita grazie all'impegno dell'amministrazione

Il Comune di Greccio si sta impegnando e sta raggiungendo risultati sempre migliori nella raccolta differenziata, classificandosi tra i “comuni Ricicloni” della provincia di Rieti e della Regione Lazio. “I servizi e l'informazione al cittadino - spiega il sindaco Antonio Rosati - sono gestiti da personale qualificato e in collaborazione con l'Ecosportello sito al centro sociale "la Cappelletta", nella frazione di Limiti. Il progetto ha lo scopo di migliorare la differenziata in tutte le frazioni e, per il raggiungimento degli obiettivi prefissati, l'Amministrazione ha messo in atto una serie di azioni, come l'istallazione di 2 casette “Ecobox” a sostegno degli utenti non stanziali, in via Spinacceto e in prossimità delle scuole, in via del Vivaio. Gli "Ecobox" dotati di un codice contengono tutti i contenitori come per il porta a porta. Entro il mese di gennaio invece - continua Rosati -, in collaborazione con Saprodir, inizieranno le consegne, ai cittadini che ne hanno fatta richiesta, di circa 195 composter da 310 litri “plastica seconda vita”. Le compostiere, acquistate direttamente dal Comune, ridurranno a breve il volume e il peso dei rifiuti da smaltire, e consentiranno ai loro utilizzatori di ottenere una riduzione della bolletta Tari, oltre che l'autoproduzione del fertilizzante naturale da utilizzare in loco. I cittadini interessati - continua Rosati -possono ancora presentare al protocollo del Comune di Greccio la domanda di adesione”. Ma le novità sono ancora molte. Infatti il Comune provvedere all'installazione di un contenitore per la raccolta dell'olio esausto minerale e vegetale, posto in prossimità delle scuole mentre è attivo il numero verde informativo 800 12 79 12 di prenotazione raccolta "Raee e Ingombranti" e per rispondere a tutte le altre esigenze. Gli interventi di integrazione all'autocompostaggio domestico proseguono con la richiesta di finanziamento alla Regione per l'acquisto di compostiere Bio-automatiche da collocare presso le scuole dotate di mensa, nei pressi di piazza Giovanni Paolo II. “I risultati tratti dal recente Mud - conclude il sindaco di Greccio Antonio Rosati - evidenziano una crescita percentuale soddisfacente per le attività della raccolta differenziata in tutto il territorio comunale, e ci consentono di annunciare con soddisfazione che i dati di raccolta sono saliti all'80%, mentre la raccolta dell'umido raggiunge un totale di 109.040 chili, un dato anche questo in forte crescita”.

 

Fonte: Corriere di Rieti

Conai, disponibili le Linee Guida per i Progetti Territoriali e Sperimentali

CONAI, d’intesa con Anci, destinerà fino a 2.500.000 euro in servizi per i Comuni e per i loro progetti di sviluppo della raccolta differenziata dei rifiuti di imballaggio

14 dicembre, 2017

 

Disponibili le “Linee Guida per i progetti territoriali e sperimentali”, promosse da CONAI, Consorzio Nazionale Imballaggi, e ANCI, Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, per sostenere i progetti locali sul territorio volti a sviluppare e migliorare i servizi di raccolta differenziata dei rifiuti di imballaggio.

Le Linee Guida per i Progetti Territoriali e Sperimentali, che prevedono da parte di Conai l’erogazione di servizi con un budget complessivo fino a 2.500.000 euro, definiscono le regole, le modalità e le procedure per l’accesso alle risorse previste dall’Accordo destinate al sostegno dei progetti territoriali e sperimentali. Le Linee Guida descrivono inoltre le modalità per l’erogazione di tali risorse. 

Sarà possibile presentare, a partire dal 1° gennaio 2018, due tipologie di progetti: i progetti territoriali, volti al miglioramento dei servizi di raccolta dei rifiuti urbani al fine di aumentare la quantità e la qualità dei rifiuti di imballaggio in raccolta differenziata, e i progetti sperimentali, dedicati a promuovere soluzioni innovative sulla gestione e avvio a riciclo dei rifiuti di imballaggio, con particolare riferimento al miglioramento delle rese.

Le proposte potranno essere presentate lungo tutto l’arco dell’anno, fino all’esaurimento del budget complessivo, utilizzando l’apposito modulo allegato alle Linee Guida. Le proposte pervenute saranno oggetto di valutazione da parte di una Commissione paritetica ANCI-CONAI, che le porrà in graduatoria in funzione dei criteri e dei relativi punteggi, assegnando i servizi richiesti fino all’esaurimento del budget annuale.

L’obiettivo delle Linee Guida per i progetti territoriali e sperimentali è promuovere e incentivare lo sviluppo della raccolta differenziata dei rifiuti di imballaggio sia in termini quantitativi che qualitativi, con particolare riferimento alle aree in ritardo, in accordo con i principi previsti dall’Accordo Quadro ANCI CONAI di sostegno al miglioramento e all’omogeneizzazione dei livelli di raccolta differenziata dei rifiuti di imballaggio a livello nazionale.

Scarica le Linee_Guida_Progetti_territoriali_sperimentali

 

Fonte:ecodallecitta.it

MUD nuova modulistica e istruzioni per dichiarazione 2018

La dichiarazione ambientale da presentare entro il prossimo 30 aprile 2018 dovrà essere conforme< al nuovo "Modello unico" e relative istruzioni ufficializzate dal Governo negli ultimi giorni del dicembre 2017.

Con Dpcm 28 dicembre 2017 l'Esecutivo ha infatti introdotto la nuova modulistica e le relative istruzioni da utilizzare per la rituale comunicazione annuale su rifiuti e connessi beni rispettivamente prodotti/gestiti o immessi sul mercato nel 2017.

Nessuna modifica, rispetto al 2017, per quanto riguarda soggetti obbligati alla presentazione, diritti di segreteria, modalità per l’invio telematico e scadenza.

Le principali novità riguardano le modalità di presentazione della Comunicazione Rifiuti Semplificata che dovrà essere compilata esclusivamente utilizzando l’applicazione disponibile sul sito http://mudsemplificato.ecocerved.it/ e non potrà più essere compilata manualmente.

Questa comunicazione Mud dovrà riportare la firma del dichiarante (autografa o digitale) e dovrà essere trasformata in un documento elettronico in formato “pdf”, per l’invio a mezzo Posta Elettronica Certificata all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Quindi non è più consentita la spedizione postale.

Per quanto riguarda i contenuti si segnala le novità, per tutti i soggetti in possesso di autorizzazione di recupero o smaltimento rifiuti (anche in procedura semplificata), introdotte nella scheda SA-AUT, e consistenti in una serie di informazioni relative alle autorizzazioni in loro possesso quali: tipo di autorizzazione, Ente che ha rilasciato l’autorizzazione e data di rilascio e scadenza, operazioni di recupero e smaltimento autorizzate, e capacità complessiva autorizzata.

Novità anche per il Conai che dovrà comunicare, per via telematica alla Sezione nazionale del Catasto dei rifiuti, i dati sull'utilizzo annuale di borse di plastica di materiale leggero come previsto dall’articolo 220-bis del Dlgs 152/2006, recante “Obbligo di relazione sull'utilizzo delle borse di plastica”.

 

Fonte: Reteambiente

ROSATI: “GRECCIO STA FACENDO PASSI DA GIGANTE SULLA DIFFERENZIATA” – TUTTE LE NOVITA’

“In questi giorni Greccio è stato al centro dell’informazione locale, ma ha fatto parlare di sé anche a livello nazionale. Ricco di storia, questo territorio ha delle potenzialità che vanno oltre i confini del nostro paese. Ogni giorno, l’Ufficio turistico nei pressi del Santuario Francescano registra molteplici presenze da tutto il mondo. Ma c’è qualcosa altro che ci inorgoglisce, oltre alle bellezze artistiche, alle testimonianze storiche, ed al museo dei presepi. Il comune di Greccio si sta impegnando fortemente e sta raggiungendo risultati sempre migliori nella raccolta differenziata, classificandosi tra i “comuni Ricicloni” della provincia di Rieti e della Regione Lazio.
I servizi e l’informazione al cittadino sono gestiti da personale qualificato e in collaborazione con l’Ecosportello sito al centro sociale “la Cappelletta”, frazione di Limiti. Il progetto ha lo scopo di migliorare la differenziata in tutte le frazioni e per il raggiungimento degli obiettivi prefissati, l’Amministrazione ha messo in atto una serie di azioni, come l’istallazione di 2 casette “Ecobox” a sostegno degli utenti non stanziali, poste in via Spinacceto e in prossimità delle scuole, in Via del Vivaio. Gli “Ecobox” dotati di un codice contengono tutti i contenitori come per il porta a porta.

Entro il mese di gennaio invece, in collaborazione con “Saprodir”, inizieranno le consegne, ai cittadini che ne hanno fatta richiesta, di circa 195 composter da 310 litri “plastica seconda vita”. Le compostiere, acquistate direttamente dal Comune di Greccio, ridurranno a breve il volume e il peso dei rifiuti da smaltire, e consentiranno ai loro utilizzatori di ottenere una riduzione della bolletta tari, oltre che l’autoproduzione del fertilizzante naturale da utilizzare in loco.

I cittadini interessati possono ancora presentare al protocollo del Comune di Greccio la domanda di adesione (fino al completo esaurimento delle compostiere).
Le novità sono ancora molte per un Comune attivo e attento alle esigenze dei propri cittadini, come l’installazione di un contenitore per la raccolta dell’olio esausto minerale e vegetale, posto in prossimità delle scuole. Inoltre si ricorda il numero verde informativo 800 12 79 12 di prenotazione raccolta “Raee e Ingombranti” e per rispondere a tutte le altre esigenze. Gli interventi di integrazione all’autocompostaggio domestico proseguono con la richiesta di finanziamento alla R.L. per l’acquisto di compostiere Bio-automatiche da collocare presso le scuole dotate di mensa, nei pressi di Piazza Giovanni Paolo II.
I risultati tratti dal recente MUD evidenziano una crescita percentuale soddisfacente per le attività di RD in tutto il territorio comunale, e ci consentono di annunciare con soddisfazione che i dati di raccolta sono saliti all’80%, mentre la raccolta dell’umido raggiunge un totale di 109.040 chili, un dato anche questo in forte crescita.”

Sindaco Antonio Rosati

 

Fonte: Rientinvetrina